“March for Europe” a Roma, sabato 25 marzo 2017

Riceviamo dalla direzione provinciale il seguente comunicato che pubblichiamo per darne la massima diffusione:

Un mondo di pace, solidarietà e giustizia esige più Europa di pace, di solidarietà e giustizia. L’Europa deve essere terra di diritti, di welfare, di cultura, di innovazione. Dovrebbe aver appreso dalla parte migliore della sua storia e dalle sue tragedie i valori dell’accoglienza, della pace, dell’uguaglianza e della convivenza. Nell’anno più complesso per la sopravvivenza dell’Unione Europea, oltre 300 tra intellettuali e personalità della cultura europea hanno firmato un appello per rilanciare l’integrazione e dare appuntamento a Roma, sabato 25 marzo 2017, giorno della celebrazione dei 60 anni dei Trattati di Roma, per la «March for Europe», una marcia a cui hanno deciso di aderire già migliaia di cittadini. Sarà una giornata di speranza per ridare vigore al sogno europeo che questo 2017 – tra difficoltà economiche e finanziarie, disoccupazione giovanile e disuguaglianze, flusso di migranti e forze populiste – sta mettendo a dura prova.

L’iniziativa è stata lanciata con un appello scritto e pubblicato in otto lingue, sottoscritto tra gli altri dagli ex presidenti del Consiglio Giuliano Amato e Enrico Letta, dall’ex ministro degli Esteri Bonino e da altre personalità europee. Il disegno immaginato dal manifesto è quello di un’Europa federalista, con un «vero governo europeo»: «Perché l’Unione funzioni – si legge nell’appello – e sia pienamente democratica le sue decisioni, incluso il bilancio, la politica estera e di difesa, e la riforma dei trattati, devono essere prese con il voto a maggioranza qualificata, che rappresenta la maggioranza dei cittadini e degli Stati europei. La Commissione dovrebbe evolvere in un vero governo, legittimato attraverso le elezioni europee, e che definisce l’agenda politica. I partiti europei dovrebbero designare il loro candidato alla presidenza della Commissione alle elezioni europee. L’alternativa è l’elezione diretta del Presidente della Ue, risultato della fusione delle Presidenze della Commissione Europea e del Consiglio europeo». Tutta un’altra Europa, unica via per restare ancora uniti.

L’Europa democratica si affermerà solo se i suoi cittadini le faranno cambiare rotta.

A promuovere la Marcia per l’Europa sono i movimenti federalisti, come l’Unione dei federalisti europei, il gruppo Spinelli (creato da Guy Verhofstadt e Daniel Cohn-Bendit), Gioventù federalista europea e Stand up for Europe. Sostengono l’iniziativa anche i Giovani Democratici.

Il Partito Democratico Provinciale intende contribuire a promuovere la più ampia partecipazione provinciale possibile alla Marcia per l’Europa; per questa ragione, si chiede, in particolare, ai Segretari di Circolo e di Zona di informare i propri iscritti e i militanti diffondendo l’Appello, il Manifesto e il Programma dell’iniziativa disponibili on line sul sito http://www.marciaperleuropa2017.it/

Il Partito Democratico Provinciale mette a disposizione un bus da Bergamo per permettere la partecipazione alla Marcia (Sabato 25 marzo 2017 ore 13.30). La partenza per Roma è prevista per sabato 23.03 ore 5.00 con rientro a Bergamo in serata. Partenza e arrivo dal Piazzale della Malpensata di Bergamo. Per segnalare eventuali adesioni: coordinamento@pdbergamo.it entro le ore 12.00 venerdì 24 marzo 2017.

 

Una seconda iniziativa che celebra l’importante anniversario dei Trattati di Roma e che vogliamo segnalarvi è il pomeriggio organizzato dall’Associazione FREEDEM, “L’Europa è una Festa!” il 25 marzo 2017, dalle ore 16.30, a Bergamo, sul Sentierone.

Quattro tavoli per discutere di Europa con esperti e cittadini con, a seguire, aperitivo europeista. Ai tavoli si parlerà di economia, istituzioni, giovani, lavoro, opportunità, immigrazione, diritti e doveri… Si parlerà italiano, francese, tedesco, spagnolo, olandese, slovacco, portoghese, lituano, estone, sloveno, polacco, greco, ungherese, norvegese, svedese, danese, lettone, sardo, catalano, basco, boemo, inglese…Durante l’aperitivo, testimonianze di Francesco Rutelli, Silvio Albini, Giorgio Gori, e tanti altri che stano aderendo all’iniziativa.

L’evento Facebook dell’iniziativa è “L’Europa è una festa!” e la Pagina dell’Associazione è Freedem.